Caduta denti da latte

La perdita dei denti da latte è un passaggio fondamentale nello sviluppo del tuo bambino. Perdere i denti da latte a cui si sono abituati può creare un senso di disagio nei bambini, soprattutto le prime volte, ma la nascita dei denti permanenti è un’esperienza importante per loro.

Quando inizia la caduta dei denti da latte, è di vitale importanza che i genitori guidino al meglio il loro bambino attraverso le tecniche di cura dentale più adeguate per gli anni a venire. Tralasciando personaggi come fatine e topolini dei denti, ecco alcuni suggerimenti importanti che i genitori devono sapere quando il loro bambino inizia a perdere i denti da latte.

Dentizione

Dentizione neonati

Il primo dente da latte nasce solitamente intorno al sesto mese del neonato e in genere si tratta di un incisivo inferiore. Solo dopo il 30° mese circa verrà completata quella che viene tecnicamente chiamata dentizione decidua (cioè dei denti da latte che, appunto, sono destinati a cadere una volta completata la loro funzione); gli ultimi denti a nascere sono solitamente i secondi molari.

Sulla base di numerosi studi scientifici non è vero, come invece si dice, che il bambino soffri fastidio o dolore per l’eruzione dei denti da latte. Tuttavia, se il neonato se lamenta perché percepisce la “novità” nella sua bocca, gli si possono dare giocattoli di gomma, magari con del liquido al loro interno che può essere raffreddato in frigorifero: mordicchiando il giocattolo, il bambino verrà distratto dal freddo anestetico e dal massaggio che deriva dalla superficie ruvida della gomma.

Dentizione bambini

L’opinione comune spinge i genitori a non curare i denti da latte dei propri figli, con la motivazione che tanto devono cadere ed è quindi una spesa evitabile. Per quanto non sia facile curare i denti da latte, vi sono comunque diverse argomentazione a sostegno di una cura preventiva dei denti già in tenera età:

  • se i denti da latte si cariano e non vengono curati, la polpa dentaria si infiamma provocando un dolore intenso;
  • la funzione primaria dei denti da latte è di preparare e conservare il corretto spazio per i denti definitivi. Una carie non curata può far cadere anzitempo il dente da latte, quando ancora il dente definitivo non è pronto a nascere, aumentando così la possibilità di spostamenti scorretti nella dentatura del bambino. In questo caso non vi sarà altra soluzione che ricorrere all’ortodonzia, per riallineare la dentatura;
  • i batteri si moltiplicano in una bocca malata, andando ad intaccare altri denti da latte sani, ma anche quelli permanenti.

Carie denti da latte

Un’alimentazione scorretta fatta perlopiù di cibi zuccherini e collosi (caramelle, cioccolate, merendine, eccetera), così come una scorretta igiene orale favoriscono la nascita di carie anche in tenera età. Anzi, avendo meno smalto dei denti permanenti, quelli da latte sono molto più soggetti a questo tipo di infezioni.

Un’altra causa della carie dei denti da latte può essere una scorretta respirazione orale: se il bambino respira principalmente dalla bocca, perché asmatico o per problemi al setto nasale, la saliva, ricca di anticorpi, diminuisce e conseguentemente le difese e l’autodetersione della bocca.

Quanti sono i denti da latte

Venti in totale, dieci per arcata poiché mancano i premolari.

Quando cadono i denti da latte

I primi denti da latte cominciano a cadere tra i 6-7 anni del bambino. Questo processo fondamentale nello sviluppo del bambino continua fino all’età di 13 anni circa.

Nomi dei denti

  • Incisivi centrali
  • Incisivi laterali
  • Canini
  • Primi premolari (solo definitivi)
  • Secondi premolari (solo definitivi)
  • Primi molari
  • Secondi molari
  • Terzi molari (solo definitivi)

Hai ancora dubbi?

Non esitare a contattarci telefonicamente

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Chiudi il menu